Kitesurf Film: Hidden Lines

Kite Style

Due campioni del mondo e il più pazzo stuntman nel kitesurfing hanno deciso di raggiungere le destinazioni in cima alla loro lista dei sogni.

Riscoprendo l’essenza del kitesurf, ci sveleranno le loro storie nascoste e il loro stile di vita da sogno. Lungo la strada si trovano in situazioni impreviste e momenti magici.

Hidden Lines terrà gli spettatori con il fiato sospeso attraverso un’avventura piena di azione, kitesurf, viaggi, acrobazie e divertimento.


Kevin e Youri sono due rivali di lunga data, sono stati in concorrenza tra loro per molti anni. Kevin ha vinto il campionato del mondo nel 2009, Youri nel 2011, vederli assieme in questo film è stato qualcosa che nessuno si sarebbe immaginato.

Forse non sarebbe mai successo se non fosse stato per il loro comune amico Nick Jacobsen che le unisce in questo viaggio. Nick è diventato una leggenda nel mondo kitesurf dopo essere saltato da un’enorme gru a Città del Capo nel 2011 (guarda la pazzia), apportando così molta pazzia(e) in questo film.

I riders hanno scelto le destinazioni dei loro sogni: Kevin surfare in Cile in un viaggio coast-to-coast,  Youri  viaggio in barca a vela, alla ricerca di vibes caraibiche e perfette condizioni di freestyle, mentre Nick ha scelto Nitro, città per giorni di puro divertimento.

Hidden Lines sarà presentato in anteprima durante la coppa del mondo di kitesurf (PKRA) a Scheveningen, a seguire verrà presentato in tuto il modo.

HIDDEN LINES, starring Youri Zoon, Kevin Langeree, and Nick Jacobsen

Dieta mediterranea e Kitesurf @Pioppi

Kite Brain

Quando torno a casa mi sento meglio!

Amici, Parenti, Ricordi, Mare, Windsurf, Kitesurf e sopratutto la cucina della Mamma (dieta Mediterranea Rules).

Lo sapeva bene il dottor Ancel Keys, il più famoso nutrizionista del secolo scorso, vissuto a Pioppi per 40 anni, (scomparso a cento anni nel 2004), dove ha studiato l’alimentazione e le abitudini della popolazione locale, scoprendo la Dieta Mediterranea e giungendo alla conclusione che apportava evidenti benefici alla salute.

Una storia d’amore… Il Kitesurf (1 di 2)

Kite Brain

Un semplice articolo su quello che ognuno di voi (iso kiter o kiter) prova durante-prima-dopo una bella giornata di kitesurf, oppure capirete cosa ognuno di noi prova quando siamo in acqua con il nostro aquilone (dei sogni).

COLPO DI FULMINE:
Vedo in acqua strani oggetti che attirano la mia attenzione, decido che voglio provare un’emozione diversa dal windsurf… Tanti i motivi per cui si decide di fare kite!

L’ATTESA:
Tutto ha inizio non appena si è superata la fase “lo faccio per moda” e soprattutto quando, dopo aver provato una prima volta, ci si sveglia il mattino con un’unica fissa o quanto meno con un’altra fissa (siamo pur sempre italiani…).

Chi è fortunato guarda direttamente il mare per capire ad intuito o per esperienza se possa essere LA GIORNATA. Diversamente si cerca subito l’aiuto di Internet, istruttori e/o amici kiters. Vi anticipo che la situazione che più o meno vorremmo vedere è questa:

L’attesa, la voglia… Ci portano sempre ad avere gli “occhi rossi”!

Non appena il vento arriva, l’adrenalina inizia a salire e si inizia con il giro di messaggi, telefonate, sfottò e il corri corri generale verso il migliore spot in zona. Questa fretta, però, non significa che prestiamo poi poca attenzione una volta in acqua e soprattutto da terra.

Kite Camp with Giuseppe Esposito

Kite Events

Si è da poco concluso il II Kitecamp organizzato da Giuseppe Esposito: due giorni di puro Freestyle nello splendido spot di Gizzeria.
Durante le ore di lezione in acqua, in base al livello di ogni rider, Giuseppe spiegava prima le manovre in spiaggia e dopo le eseguiva lui. Durante le tante prove di trick, correggeva gli errori, oltretutto filmati da una videocamera per guardare direttamente noi stessi dove sbagliavamo.
Il corso è stato validissimo, grazie alla professionalità di Giuseppe che è riuscito ad organizzare tutto al meglio. Con la speranza di partecipare anche ai successivi Camp, gli auguriamo tanta fortuna per le sue prossime gare. 

Per maggiori info sullo spot cliccate qui

Oh my god! Religion MKIII

Kite Use (or not)

RRD RELIGION in sintesi: prestazioni per ogni wave rider serio.

Ha tutto quello di cui si ha bisogno: gira veloce e vola leggermente basso nella finestra di vento e quindi consente di surfare le onde senza stallo, anche con il vento side-shore l’aquilone resta stabile, potente e fermo al centro della finestra.

Grazie ad un profilo ridisegnato, più all’avanguardia, con un design più piatto, leaging edge più lunga e tips leggermente più sottili e lunghi, l’ MKIII Religion è ora il 20% più stabile e con una potenza utilizzabile quando la si vuole.

Concentratevi sulle onde, tracciate le vostre scie, dimenticate l’aquilone e surfate …

Love this sport, a gift from heaven… only who rides waves on a kite knows this feeling!

Immagine

MISURE: 4,5,6,7,8,9,10,11.5

More info on RRD & COMPLETE English Version HERE