best editorial ever // …

Kite Brain

… FROM KITEWORLD Magazine 024

LET’S HEAR IT FOR THE MAD ONES 

we think the best part is this one /// what do you think?

The actual time we spend kitesurfing compared with the time we spend thinking and obsessing about it would seem ridiculous to someone without this affliction of addiction. But I wouldn’t be without it.

But enjoy the rest



KITESURF #GEAR TRENDS & MARKET DIMENSION

Kite Brain

After many years of growth in numbers, suppliers, quality, materials etc. finally the statistic are becoming relevant and all major magazine are talking about that.

Regarding the the Worldwide Kite Sales the first in-depth industry survey was done by SBC Kiteboard magazine

In 2006  the kites were sold world wide was around 115,000 .

That number has continued to grow. The most recent official estimates from the ISAF Technical Report peg the industry at around 180,000 kites and 75,000 kiteboards sold annually.

Worldwide Kite Sales

SBC sales survey

Do you wanna learn something about the Kiteboards construction?

Kite Brain

If you would have a better idea about the Twintip Kiteboards construction have look at the following videos, and then you will able to choose your next board in very conscious way.

Not x beginners!

// watch #Tona Life video in order to understand the main differences on the boards

Una storia d’amore… Il Kitesurf (2 di 2)

Kite Brain

Scusate il ritardo, non trovavo le parole per continuare quanto scritto nella prima puntata.

Più che le parole, in realtà avrei voluto sin da ora scrivervi un seconda parte da me vissuta.

Se ben ricordardate, nell’articolo precedente eravamo rimasti alla prima Planata e su quanto ci avrebbe condizionato la vita.

Dopo la prima Planata, arriva la bolina, poi il primo salto, quindi la prima onda, la prima manovra e poi…. E poi come vi dicevo nella nostra vita cambiano le priorità, il modo di pensare e di vivere.

William Bourget, uno dei giudici del KTA, ha deciso di vivere una vita felice, in un posto differente… le Filippine! Nel video che vedrete vi racconterà quello che credo che sia la 2 parte ideale…  il continuare di una storia d’amore che sarà (in ogni caso) infinita. Enjoy:

 

 

Non è stato facile lasciare la mia vita precedente, dove tutto era in ordine e tutte le regole erano state già fatte per me, per vivere uno stile di vita senza regole ed avere la libertà di fare ciò che volevo. Ci è voluto del tempo per ritrovare l’equilibrio in questa vita, ma oggi ho una nuova casa in un posto che mi piace molto nelle Filippine ed il mio modo di intendere la vita è cambiato. In un certo senso, mi sono riorganizzato, mi sono dato nuove regole e le nuove regole mi offrono una libertà spirituale e una mente aperta che mi permette di entrare in nuove esperienze che non immaginavo prima.

– William Bourget –

I TPKiters con Giuseppe Esposito

Kite Brain

Vi avevamo già parlato di lui in occasione del KiteCamp tenutosi a Gizzeria.
Oggi, vogliamo farvelo conoscere più da vicino: facciamo qualche domanda a Giuseppe Esposito!

Nome
Giuseppe Esposito

Data di nascita
11 Marzo 1991

Prima planata
2002

Home spot
Capo Miseno, Napoli

Spot dei sogni
Hookipa

Sponsor
RRD e PROLIMIT

Ciao Peppe, ormai ci conosciamo, raccontaci di come tuo Padre ti ha avvicinato al kitesurf e come questo sport ha cambiato la tua vita…

Ciao, nel mio caso le cose sono andate un po’ diversamente … mio padre, quando avevo solo 5 anni, mi insegnò ad andare in windsurf; poi nel 2002 quando un amico mi face provare un piccolo aquilone da spiaggia mi innamorai del kite ed imparai da solo con l’aiuto di qualche amico e il supporto morale ed economico di mio padre. Una volta imparato ho potuto poi insegnare il Kitesurf a mio padre. Questo sport mi ha cambiato la vita perché ho potuto visitare tanti posti magnifici in giro per il mondo che, indubbiamente, mi hanno arricchito anche dal punto di vista culturale.